Release Blitz + Giveaway: Distruggimi di Chiara Cilli;

Salve lettori e lettrici, qualche giorno fa vi ho parlato di Soffocami, il primo romanzo della saga “Blood Bonds”, oggi con grande onore vi invito a leggere il secondo romanzo della serie, Distruggimi. Inoltre avete la possibilità di vincere una copia autografata! 😉 

Titolo: Distruggimi
Autore: Chiara Cilli
Serie: Blood Bonds #2
Genere: Dark Contemporaneo
Pagine: 262
Prezzo eBook: € 4.99 (prezzo lancio per la prima settimana € 2.99)
Prezzo cartaceo: € 10.94
Data di pubblicazione: 7 Dicembre 2015

Credevo di essere sopravvissuta all’orrore. Mi sbagliavo.
Credeva di potermi sfuggire. Ma non ha scampo da me.
Non riesco a liberarmi di lui.
Non le permetterò di cacciarmi dalla sua mente.
È nella mia testa, nel mio sangue, nelle mie ossa.
È un mostro che vuole impossessarsi della mia anima e farla a brandelli.
Henri Lamaze è l’incubo di morte da cui non sarò mai in grado di svegliarmi.
Aleksandra Nikolayev è l’ultimo demone che devo sconfiggere.
Questa volta non riuscirò a contrastare il suo veleno.
Questa volta sarò io a non sopravvivere a lei.
È finita.
E non posso accettarlo.
**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.
ACQUISTA IL ROMANZO SU
Amazon | Kobo | iBooks | inMondadori | Google Play
PER FESTEGGIARE L’USCITA DI DISTRUGGIMI,
IL PRIMO ROMANZO DELLA SERIE E’ IN OFFERTA!

Amazon | Kobo | iBooks | inMondadori | Google Play

LEGGI UN PICCOLO ESTRATTO

«Perché lo hai fatto?» sussurrai debolmente. «Tu mi vuoi morta».
Se non fosse stato per il modo impercettibile in cui i suoi pollici disegnavano cerchi concentrici sul mio corpo, avrei creduto si fosse addormentato, tanto tardò a rispondere.
«Voglio che sia per mano mia, non perché ti ho lasciato a terra a congelarti».
Fui grata che non potesse vedere la mia smorfia di dolore e rabbia. «Ti prego» gemetti. «Lasciami andare».
Henri si accoccolò meglio contro di me, solleticandomi il collo con il respiro, d’improvviso teso. «Tu lascia andare me».

TEASER GRAFICO

GUARDA IL BOOKTRAILER

PARTECIPA AL GIVEAWAY

a Rafflecopter giveaway

CONOSCI L’AUTRICE

Nata il 24 Gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dall’adult fantasy all’urban fantasy, dall’erotic suspense al dark contemporary. Ama le storie d’amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.
Facebook | Twitter | Website | Goodreads | Amazon | YouTube | Google+ | aNobii | Newsletter | Pinterest

Avendo letto il libro in anteprima, per gentile concessione dell’autrice che ringrazio di cuore, aspetto questo momento da un po’. Tornando a ciò che ho da dirvi su questo capolavoro;
Premessa, non farò una vera e propria recensione, a causa di molteplici impegni e problemi, ma ci tengo a dirvi qualcosa. 

Come vi avevo già raccontato nella recensione di Soffocami, il primo romanzo è intenso e mette a dura prova i due personaggi principali, combattuti tra ciò che è il loro scopo e ciò che è il bene e il male.
In Distruggimi, il combattimento interiore si propaga anche all’esterno. Riesce ad insinuarsi nella loro vita, nei loro legami più profondi e sradicarli con la facilità di un soffio. 


Davvero tutto ciò che lì legga e quella forte attrazione? O c’è qualcosa di più profondo?
E no non parlo di amore, non sono ancora impazzita del tutto!
Qui l’amore è solo una favola della buona notte.
Il “vissero felici e contenti” è come un bellissimo e letale ago in un infinito pagliaio. 
Rating:
5

P.S. Non appena mi libero, farò una vera e propria recensione, perchè questi romanzi meritano e autori italiani con questo potenziale meritano tutto l’incoraggiamento ed il sostegno che DEVONO ricevere!


 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Recensione: Soffocami, Chiara Cilli; Romanzo senza riserve.

Cari lettori e lettrici, scusate la mia assenza prolungata, ma ho avuto problematiche personali, e ora sono qui a rifarmi del tempo perso! Più nostra fortuna ho avuto tempo per leggere e quindi con piacere vi presento il libro che recensirò oggi per voi: Soffocami di Chiara Cilli. Un libro, come per l’appunto vi ho specificato nel tutto, è senza riserve, senza esclusione di colpi (al cuore) e non è per chi si aspetta il solito: “e vissero felici e contenti”, anzi tutto il contrario! Insomma, un po’ di cruda realtà ci vuole, non siete d’accordo? Passiamo al libro….

Questa è una storia in cui gli eroi non esistono.❞ 

Titolo:  Soffocami 
Saga: Blood Bonds
Autore: Chiara Cilli
Data pubblicazione: 1 Giugno 2015
Casa editrice: //
Acquisto: Amazon
Trama:
Avevo tutto ciò che ho sempre sognato.
Non ho mai avuto la vita che sognavo.
Avevo lavorato sodo per arrivare dov’ero.
Violenza, soprusi e crudeltà mi avevano segnato per dieci anni.
Ero pronta a portare l’azienda di famiglia ai vertici del successo.
Ero pronto a saziare la mia vendetta contro chi aveva abusato di me per lungo tempo.
Poi mi hanno rapita.
Così ho preso la figlia di Nikolayev.
Ora devo sopravvivere a un uomo che mi consuma l’anima.
Non importa quanto lotterà, non ha scampo.
Non posso lasciare che mi soffochi con la sua presenza letale.
Perché la ucciderò.
**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.

 

Booktrailer: 

Autrice: Nata il 24 Gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dall’adult fantasy all’urban fantasy, dall’erotic suspense al dark contemporary. Ama le storie d’amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.
Chiara Cilli, sa esattamente come tenerti sul filo spinato. Questo romanzo non è consigliato per i deboli di cuore, ma ti regala fantastici colpi di scena e tante, troppe emozioni che vorresti buttare fuori dalla finestra, ma dovete tenerveli stretti, almeno per il secondo romanzo della saga in uscita il 7 Dicembre.
Premessa, il libro non è nelle corde per criticare o altro, in quanto in genere non leggo dark, ma devo dire che mi ha ricordato per certi versi una saga che ho amato e adoro ancor oggi, Anita Blake. Togliendo il fantasy che troviamo con la Hamilton, penso che ci siano elementi azzeccati! Insomma niente lieti fine da queste parti, quindi non ci sperate.
“Soffocami”, è il primo romanzo della serie Blood Bonds (#1 Sofficami; #2 Distruggimi; #3 Uccidimi.) di Chiara Cilli. Romanzi di genere Dark Contemporary Romance.
Dunque, parliamo del libro…. (senza spoiler)


Protagonisti: 
Femminile:
Aleksandra Nikolayev; forte, coraggiosa e determinata a sopravvivere. Vi starete chiedendo, sopravvivere a cosa, o meglio a chi? Ed è da qui che si sviluppa la trama. Aleksandra è una donna d’affari, ha sempre avuto tutto e ha fatto sempre il possibile per esserne all’altezza, ma non sapeva che ci sono persona, anzi una persona in particolare che aveva altri progetti per lei. Progetti che non poteva neanche immaginare. Una vendetta che la riguardava. Una vendetta programmata da una vita. Una vendetta che lei era determinata a rovinare, ma non ha previsto di provare sentimenti così intensi e così contrastantiMaschile:
Henri Lamaze; Un uomo rovinato e devastato dalle tenebre che si sono impossessate del suo cuore, dall’animo vulnerabile, determinato a mettere in pratica la vendetta che ha programmato da tutta la sua vita. Una vita passata nell’oscurità, oscurità che non ha scelto, oscurità determinata da fatti crudeli che si sono insinuati nel suo animo sin da bambino. Animo che non ha mai visto amore, gentilezza e misericordia. Una vita basata su vendetta. Una vendetta che determinerà la sua rovina o metterà un punto alla sua sofferenza? La sua morte o la sua salvezza? Ma cosa ancora più importante, c’è davvero la possibilità di una salvezza da tutto ciò? una salvezza per lui?Ambientazione: Véres, Transilvania (Romania); più precisamente il castello della famiglia Lamaze. (ambientazione inventata)

 Questo libro racconta la cruda realtà così come viene servita nella vita.
“E lì, sotto gli occhi letali della mia vittima, ebbi l’impressione che una voragine si fosse appena aperta ai miei piedi, inghiottendomi.”

Argomenti affrontati con coraggio e determinazione.
Riflessioni che ti mettono in un’ottica e di fronte a pensieri che non avresti mai creduto possibili. Decisioni sofferte, alle quali non sai la risposta giusta, se mai ci fosse una risposta giusta

 

“Il suo volto si adombrò pericolosamente e la sua voce risuonò come il più tremendo dei ringhi. «Pensi davvero di poter sopravvivere a me?»”
 La vita ha portato Henri Lamaze e Aleksandra Nikolayev ha scontrarsi. Uno scontro che porterà in superficie la debolezza e fragilità di uno e la forza e la determinazioni dell’altro. Porterà a mettere in dubbio decisioni, pensieri lucidi, motivi, fino ad arrivare alla vita stessa. 
«Chiedimi di baciarti di nuovo.»
Dio, quella voce. Incarnava sesso allo stato puro, selvaggio e rude e violento e viscerale e assolutamente carnale.
«Sono stata io a baciarti.»
«E se ora fossi io a farlo?»
«Ti morderei.»
«Allora mordimi forte, Aleksandra.»
Vi state sicuramente chiedendo chiedendo: “Chi vincerà?” Io vi faccio un’altra domanda invece: “Nella vita è sempre solo bianco o nero?” 
Grazie a questo romanzo imparerete l’importanza del grigio. Quella linea sottile che separa il bene dal male. E questo mi porta a fare un’altra domanda: “Esiste davvero solo il bene o solo il male? Le decisioni, la vita contiene solo quei due concetti, e se ci fosse spazio anche per quel equilibrio precario?”
Come liberarsi di un’ossessione? Come impedirle di tormentarti? Come sbarrare le porte della propria mente e azzerare tutto? Qual era l’interruttore da premere per non sentire?

Rating:
4
Consiglio questo romanzo ai +18 senza dubbio, e a chi vorrebbe riflettere, a chi è stufo del solito “e vissero per sempre felici e contenti” , per chi il “lieto fine” non significa decisioni giuste ed il bene che vince sul male. 
Infine lo consiglio anche semplicemente per chi vorrebbe leggere un romanzo strutturato e scritto bene, perchè vi assicuro che l’autrice è formidabile e mi capita di rado di estendere complimenti del genere.

Ricordo a tutti che vi aspetto il 10 dicembre per il Release Blitz Tour di Distruggimi!

 

 

Twitter | Instagram | Facebook | Contatti

Recensione: “Il re di picche e la regina di cuori” di Angelica Cremascoli, Triskell Edizioni.

 Cari lettori e lettrici, sta oggi vi parlo di “Il re di picche e la regina di cuori” di Angelica Cremascoli, Triskell Edizioni. Un libro che ho amato, divorato e ne sto subendo ancora gli effetti collaterali. Spero di trasmettervi un po’ di curiosità nella mia recensione. Lasciando dunque da parte i convenevoli, e parliamo di cose serie, il libro!

❝ Cosa accadrebbe se non ci fosse luce, niente di sbagliato, niente di giusto?
Cosa accadrebbe se non ci fosse tempo e nessuna ragione a rimanere?❞

Titolo: Il re di picche e la regina di cuori
Titolo originale: //
Autore: Angelica Cremascoli
Data pubblicazione: 29 Luglio 2014
Casa editrice: Triskell Edizioni
Trama: 
Prima parte: Los Angeles, California. La culla dei sogni, il seno a cui gli artisti impavidi e temerari si attaccano per succhiare fama e successo, l’abbraccio persuasivo della seduzione.
È qui che Engie Porter, ballerina eclettica e donna paralizzata dalla paura d’amare, incontra un temibile futuro, riflesso negli occhi celesti e appassionati di Derek Heart. Con un risveglio turbolento, Engie cerca di sottrarsi ai tranelli della vita, malgrado il destino, incarnatosi in Brenda “Brownie” Brandi, la diva, la super star, la regina dello showbiz, colei che aleggia sulla storia, ne muova sfacciatamente le fila. Una storia d’amicizia, d’amore, d’orgoglio; un duello di menti e di cuori, coinvolti nell’aspra battaglia per la reciproca conquista. Riuscirà l’amore a farsi di nuovo strada nel cuore di Engie Porter?
Seconda parte: La fuga a Las Vegas è servita a Engie per far luce su quello che vuole davvero. Ora il suo cuore può tornare a battere di nuovo per amore, ma purtroppo troppo tardi. Derek, ormai stanco dell’atteggiamento della donna, non l’ha aspettata ed è andato avanti.
Engie però non si arrende e, spalleggiata dall’amica Brenda “Brownie” Brandi e dalla sua compagnia di ballo, si lancia in un tour in giro per gli USA che le permetterà – forse – di tornare ad essere la regina del cuore di Derek Heart.

Una storia d’amore disarmante, avvolgente e piena di colpi di scena.
Angelica Cremascoli è un’autrice che sa esattamente come coinvolgere i propri lettori già dal primo capitolo, anzi dalle prime righe del suo magnifico romanzo, edito da Triskell Edizioni. Questo capolavoro è diviso in due, nella prima parte possiamo vedere il conflitto della protagonista femminile, mentre nella seconda veniamo travolti da quello del protagonista maschile. Vediamo di capirli meglio, che dite?

Protagonisti: 
Femminile: 
Engie Porter: forte, determinata, indipendente e soprattutto sopraffatta da paure che la controllano e le rendono la vita più complicata di quel che non è già. Una corazza fatta di sarcasmo e rude maleducazione, non adatti affatto al suo animo interiore. Famosa ballerina e coreografa indispensabile per la sua migliore amica e datrice di lavoro, Brenda “Brownie” Brandi., Engie è lontana dalla visione di diva e superstar, anzi possiamo affermare che sia il contrario della sua amica Brenda. La danza è la sua via di fuga, ma non immaginava di ritrovare la stessa serenità anche in affascinante superstar, megalomane ed egocentrico. Questa scoperta la terrorizza, la la travolge e la trasforma, dimostrando a tutti, ma soprattutto a se stessa che le paure non devono controllarla. Ma saprà conquistare le sue consapevolezze in tempo per ritrovare ancora intatto l’amore di Derek?

Maschile:
Derek Heart, all’apparenza superstar intoccabile, megalomane ed egocentrico, in verità una persona determinata e coraggiosa, ma con un equilibrio precario e delicato. Frontman di un famoso gruppo, SUPERMEGAFUSTO (sopranome 
azzeccatissimo), Derek deve portare sempre una maschera che cela al mondo la sua vera essenza e le varie emozioni non “adatte” al suo ambiente. Spinto dall’istinto, decide di abbassare le barriere e permettere ad Engie di sbirciare nella sua anima, ma cosa gli costerà tutto ciò? Le paura di Engie sono troppe e Derek ormai esausto di combattere di arrende e riprende la sua maschera, mostrandola anche alla donna che amava o che ama ancora, questo non lo sa più! Riuscirà Engie a dimostrarli il suo cambiamento e a riportarlo da lei? 
Ambientazione: L.A., Europa e USA (un po’ tutto il mondo visto il lavoro che svolgono e i tour che si svolgono durante il racconto). 

 L’inizio dell’avventura che ci racconta la Cremascoli ha luogo nell’appartamento del nostro misterioso Derek, dopo una notte assai movimentata della povera Engie. Quest’ultima non ricorda niente, svegliatasi in un luogo sconosciuto comincia a chiedersi che le sia preso (dovete sapere che lei non è il tipo da ubriacarsi e da una botta e via). Derek da perfetto gentleman che è (in quel momento) le racconta un po’ di avvenimenti che fan scattare la memoria di Engie, sconvolta. 
Dopo quest’episodio, Derek sembra essersi ossessionato della nostra adorabile ma sarcastica Engie. Lei non è sicura di ciò che accade, ma senza rendersene conto è già in trappola, e la trappola sono dei sentimenti troppo grandi da riuscire a gestire. Mostrandole una L.A. che non vedeva, Engie inizia ad avere paura, e a chiudersi in se stessa, e rispettivamente a prendere le distanze da un Derek molto determinato. Iniziando il tour lavorativo, che prevedeva il giro d’Europa, immaginava un Derek scoraggiato dalla distanza e un fulmineo allontanamento, mentre invece accade il contrario. Le notti che Engie passava insonni (si perché lei soffre di insonnia, davvero atroce!), le passava al telefono con Derek a discutere e a creare teorie assurde sul comportamento umano e sulla società.

 

«L’amore non aspetta che tu sia pronta o no. Si tratta solo di salire o scendere da un treno in corsa che ti travolge e che viaggia su un binario sgangherato. Sicuro? Per niente.
Ma quanto è desolante rimanere a terra quando si può vivere di pura adrenalina?
»

Ed è qui che cominciano i veri guai, per entrambi. 
Tornati alla normalità, Engie viene sopraffatta dal tutto e scappa a Las Vegas, spezzando il cuore di Derek, ma la loro storia non finisce qui, è solo la prima parte della storia. 

Il tempo a Las Vegas permette ad Engie di conoscersi, analizzarsi e comprendere e abbracciare le sue paura, invece di scappare come aveva fatta fino in quel momento. Derek invece usa questo tempo per andare avanti, incanalare la sua disperazione, il suo odio e la sua frustrazione in un album spettacolare e pieno di tutti i sentimenti che incombevano sulla sua maschera tanto minuziosamente orchestrata. Tornando a L.A., Engie non riesce a sopportare l’odio e l’indifferenza di Derek, è così determinata a farlo rinsavire e a sciogliere quella maschera che lei tanto odia. Lei vuole il vero Derek, ma sarà d’accordo il diretto interessato? 
Sopraffatta dal suo scopo, Engie accetta di affiancare, insieme alla sua crew, la band di Derek nel tour della band.
Un tour che prevede il giro degli Stati Uniti, e che costringerà Derek ad affrontare Engie.
Un tour che sgretolerà le loro barriere.
Un tour che dimostrerà il cambiamento di Engie.

Ma riuscirà questo tour ha sciogliere le paure di Derek, e guardare la sua “testolina bionda” come una volta? O le paure avranno la meglio ed Engie sarà costretta ad accettare la realtà, cioè che è arrivata tardi?
Siete curiosi? Acquistate questo capolavoro:


Rating:

Note:
Angelica Cremascoli è riuscita nell’intento di incantare il lettore, farlo riflettere ed analizzarsi sulla base delle paure e dei tormenti dei protagonisti. Io, personalmente, sono rimasta incantata e travolta. Non riuscirò mai a trasmettervi quanto ho adorato questo romanzo, che è incomparabile.
Devo ringraziare di cuore l’autrice per avermi permesso di leggerlo ed avermi affidato l’arduo compito di recensirlo. Grazie di cuore ed imbocca al lupo!
Ps. Aspetterò un seguito e qualcosa su Brenda! Non pensare di liberarti di me!

Recensione: Un giorno perfetto per innamorarsi, Anna Premoli; Sex&theCity 2.0

Cari lettori e lettrici, oggi vi parlo di “Un giorno perfetto per innamorarsi” di Anna Premoli, un libro spontaneo che mi ha regalato sorrisi e risate senza alcuna riserva. Lo acquistato sotto consigli di molti, e letto per curiosità. Procediamo dunque a illustrarlo, che dite?  

❝ Sono la regina delle imprese impossibili e improbabili.
Sono sempre l’eccezione, il punto che inquina una perfetta sequenza statistica.❞

Titolo: Un giorno perfetto per innamorarsi
Titolo originale: //
Autore: Anna Premoli
Data pubblicazione: 4 giugno 2015
Casa editrice: Newton Compton Editori
Trama:  Kayla è un’amante della frenetica vita newyorkese. Ma quando il lavoro la porta in Arkansas un inaspettato regalo la attende: si chiama Grey, ed è un uomo molto, molto misterioso…
Kayla Davis è una vera donna “metropolitana”. Della Grande Mela ama tutto, anche il traffico, il caos e la folla multicolore. Nota per il suo sarcasmo e le sue relazioni mordi e fuggi, nella vita vorrebbe diventare un’affermata giornalista, ma nel frattempo si accontenta di scrivere recensioni dei posti più cool della città. L’occasione di fare il salto si presenta sotto forma di trasferimento in un centro rurale dell’Arkansas, zona diventata improvvisamente famosa a causa delle controverse concessioni per i giacimenti di gas. Kayla, che è nata da quelle parti, ma sperava di non doverci più tornare, abbandona l’amata New York e ce la mette tutta per inserirsi nella vita della piccola cittadina. L’impresa, però, è molto più difficile di quanto si sarebbe aspettata e l’incarico che le hanno affidato richiederebbe la massima concentrazione e lucidità. A ingarbugliare ancora di più i fili della sua nuova vita ci si mette anche l’imprevista comparsa di un certo Grey…
Ce la farà Kayla a dimostrare quanto vale? E, soprattutto, riuscirà a non lasciare il suo cuore in Arkansas?


«Anna Premoli è capace di tuffare il genere del rosa nazionale in suggestioni internazionali e ben piantate nello spirito del nostro tempo.»  ― La Repubblica
«Il primo vero caso italiano di self – publishing fortunato.» ― La Stampa

 

Un romanzo ironico, leggero e soprattutto pieno di vitalità, cosa assai rara negli ultimi tempi. 
Devo essere sincera, il prologo non mi aveva entusiasmata, ma non vi lasciate scoraggiare, l’autrice si stava solo riscaldando. Come potete notare anche dal titolo della recensione, ho aggiunto “Sex&thecity 2.0”. Non è un caso miei deliziosi lettori. 😉 
Partiamo dai protagonisti: 
Femminile: 
Kayla Davis: tipica donna mondana, famosa giornalista della vita notturna di New York. Kayla, ambiziosa, auto-ironica, sarcasmo sulla punta della lingua  e amante di scarpe e borse, mi ricorda molto un mix tra Carrie e Samantha di Sex and the City. Da una parte dolce, insicura e piena di dubbi, dall’altra cinica e piena di sarcasmo. Voi che dite?
Maschile: 
Grayson, l’incarnazione della mascolinità americana, è uno dei tipici personaggi romanzati, il bravo ragazzo per eccellenza e non dimenticate: “Lui sa tutto.”
Oh, presto scoprirete pure il perchè! 😉 
Ambientazione: 
Desolata Heber Springs, Arkansas, profondo Sud. Ma non sottovalutatela! 

L’inizio dell’avventura della nostra eroina, Kayla, non è delle migliori, ma niente paura, una donna come lei trova sempre un rimedio o stavolta sarà il rimedio a trovare lei? 
Armata di tacco 12” blu elettrico, sarcasmo e troppo entusiasmo per i gusti della popolazione della piccola cittadina, Kayla è incaricata di indagare sull’improvvisa popolarità  dei giacimenti di gas senza però dare nell’occhio. Infatti, la nostra eroina cerca di instaurare un rapporto di amicizia e simpatia reciproca con i cittadini, assai diffidenti.
Di per sè, l’impressa è già disperatamente difficile, ma se di mezzo c’è anche un tipico bravo ragazzo americano, che di lasciarla stare non ne vuole sapere, diventa titanicamente impossibile o per lo più improbabile. 🙂 
Grayson, o come lo chiama la protagonista Grey, è un uomo di poche parole e molte battute, almeno quando si tratta di Kayla. All’apparenza molto riservato, educato, insomma il tipico bravo ragazzo, quando si trova di fronte alla donna “metropolitana” diventa irriconoscibilmente pieno di vita e sarcasmo. Cosa che non è sfuggita agli occhi di nessuno, nel piccolo centro rurale. 

Riuscirà Kayla a portare a termine il suo incarico senza gravi complicazioni, professionali e soprattutto personali?
Chi avrà la meglio, il cinismo di lei o i piani ben strutturati del nostro bravo ragazzo?
Correte a scoprirlo….

 

Rating:

3 ½

Dove acquistare il libro:
Mondadori Store:
Tascabile, 4, 16 €
Rilegato, 8,41 €
Ebook, 2,99 €